STARBUCKS E EQUITY STORY, GLI INTERVENTI DI A4D IN PARTNERSHIP CON AUGUSTO CONTRACT

Durante il terzo appuntamento di Appetite for DisruptionLazard, partner della community, ha illustrato i principali metodi valutativi utilizzati nelle operazioni M&A delle società del settore. Ospiti d’eccezione Giampaolo Grossi e Anna Torri, rispettivamente General Manager e Senior HR Manager di Starbucks Italy

Equity storycreazione del valore delle società e due diligence. Sono questi i temi trattati da Lazard, una delle principali banche d’affari internazionali, durante il terzo appuntamento di Appetite for Disruption, il primo think tank dedicato ai fondatori e ai proprietari delle catene più innovative e promettenti della ristorazione commerciale moderna. Un appuntamento, quello del 15 aprile, al ClubHouse Brera di Milano, sostenuto come il precedente da Lazard e da Augusto Contract, che ha visto anche la partecipazione di Giampaolo Grossi e Anna Torri, rispettivamente General Manager e Senior HR Manager di Starbucks Italy, che hanno raccontato la nascita e lo sviluppo di Starbucks Reserve Roastery di Milano.

Ma andiamo per ordine. Dopo l’introduzione ai lavori di Cris Nulli, ideatore di Appetite for Disruption, il team Lazard ha fornito una panoramica dei principali metodi valutativi solitamente utilizzati nelle operazioni M&A delle società del settore. Sono stati, inoltre, descritti i principali elementi, sia operativi che finanziari, che caratterizzano l’equity story. Francesco Moneta, Director di Lazard, ha così argomentato: «L’equity story rappresenta il biglietto da visita nei confronti dei potenziali investitori, pertanto ogni elemento deve essere attentamente ponderato attraverso un lavoro di squadra in cui l’advisor finanziario, opportunamente selezionato per l’esperienza nello specifico settore di riferimento, collabora con gli azionisti e il management della società per far emergere tutti gli aspetti positivi e per trovare elementi mitiganti di eventuali aspetti da migliorare».


A4D_AUGUSTO Contract

 È stato poi descritto il processo di due diligence, attraverso cui gli investitori verificano in maniera indipendente gli elementi chiave necessari per confermare la decisione di procedere con l’investimento ed è stato mostrato come gli elementi della due diligence possono influenzare la valutazione delle società e, in ultima istanza, la percorribilità di un’operazione M&A.

 Dopo l’intervento di Lazard, ha preso la parola Giampaolo Grossi, calciatore professionista fino alle soglie dei vent’anni, passato poi al mondo dell’ospitalità, che a settembre 2017 è stato chiamato a gestire la realizzazione del Starbucks Reserve Roastery di Piazza Cordusio, a Milano, considerato il più bello al mondo. Dopo aver ricordato come nel 1983 siano state le caffetterie del capoluogo lombardo a dare l’ispirazione al fondatore Howard Schultz per la creazione della catena Starbucks, Grossi ha sottolineato «l’importanza dei dettagli, che determinano il successo o meno di un progetto. Nel caso di Starbucks Roastery Milano l’attenzione ai dettagli è stata determinante, sia dal punto di vista della realizzazione del concept, sia dell’organizzazione. Ma c’è un altro aspetto fondamentale: la grande passione, che è nel dna di Starbucks, a iniziare dal fondatore Howard Schultz».

 Grossi, che non è sceso nel dettaglio dei costi dell’operazione, ha poi raccontato il dietro le quinte del progetto, dalla scelta dei materiali, i fornitori esclusivamente italiani, al lavoro di squadra, formata da alcuni rappresentanti della casa madre di Seattle e dal team italiano, sottolineando poi l’importanza delle persone: «È stato emozionante vedere centinaia di giovani partecipare alle nostre selezioni con entusiasmo, curiosi di conoscere la realtà Starbucks e tutti i segreti del nostro caffè, che viene tostato direttamente nel locale. Al termine delle selezioni abbiamo assunto 300 di questi giovani, di cui il 50% a tempo indeterminato».

 A proposito delle persone, Anna Torri ha sottolineato che «l’80% di coloro che lavorano nella Reserve Roastery di Milano ha un’età compresa tra 20 e 30 anni. Un chiaro segnale di quanto Starbucks presti attenzione alle giovani generazioni, che hanno grandi potenzialità di crescita all’interno dell’azienda».

 A4D

Primo Think Tank italiano nel mondo della ristorazione commerciale, riservato solo alle catene più innovative e promettenti, composto da Owners e Founders del Foodservice allo scopo di instaurare un dialogo diretto con le più importanti aziende del F&B, i principali investitori, Private Equity e Real Estate. Obiettivo di A4D è una rapida crescita della community al fine di costruire un saldo know how sui temi di rilievo, come innovazione, industria 4.0, digital, HR, attraverso incontri trimestrali.

http://www.appetitefordisruption.org/it/

Host Milano 18-22 October 2019 Fieramilano
MAPIC Cannes November 13-15 2019, Palais des Festivals, Cannes, France
SIGEP Rimini January 18-22 2020, Fiera di Rimini, Expo Centre, Italia
Gulfood dubai 16-20 February 2020, Dubai World Trade Centre, Dubai, UAE
Identità golose Milano March 7-9 2019, MiCo Milano congressi, Italy
April 28-29, MiCo Milano
Let's meet up!

You can find us at the most relevant fairs.

info@augustocontract.com